MALATTIA DA REFLUSSO GASTRICO - ESOFAGEO (MRGE)

I sintomi che caratterizzano questa patologia sono:
Pirosi Retrosternale (bruciore alla bocca dello stomaco) Rigurgito Tosse, Raucedine, Sensazione di corpo estraneo in gola, Anomalie del sonno , ecc.

Dopo i pasti un modesto reflusso gastrico può essere considerato fisiologico, però in alcuni casi l'intensità e la frequenza di questi eventi aumenta fino a determinare una MALATTIA DA REFLUSSO GASTRO ESOFAGEO che è una condizione caratterizzata dalla risalita di vaporizzazioni acide non avvertite dal paziente e/o di materiale gastrico dallo stomaco all'esofago.
 
Alcune delle cause che determinano il reflusso possono essere stili di vita non corretti, insufficienza delle barriere fisiologiche e alterazioni dell'attività gastrica. È dunque necessario, in questi casi, consultare il medico e riferirgli tutti i sintomi identificabili. Non è corretto pensare di eliminare il reflusso gastro esofageo ed i sintomi ad esso correlati con il solo ausilio farmacologico, in quanto si andrebbe ad affrontare il problema solo parzialmente. E' importante intervenire modificando le proprie abitudini in modo tale che il trattamento farmacologico risulti un ausilio e non l'unica possibilità. L'MRGE è una patologia che può anche insorgere anche a seguito di un trauma diretto od indiretto della zona cervicale, come il colpo di frusta (weplash), che come conseguenza determina una azione di risalita verso l'alto del tronco dell'encefalo ed anche quindi delle strutture anatomiche limitrofe come esofago stomaco ecc..
 
Questo significa che il cardias e lo stomaco vengono trazionati al di sopra del diaframma, cosa che appunto può determinare un deficit di tenuta della valvola in questione. L'MRGE si può affrontare sotto diversi punti di vista, tutti correlati tra di loro. La prima cosa da fare è rivolgersi al medico specialista, che in questo caso è il Gastroenterologo (se prevalgono i bruciori alla bocca dello stomaco) oppure l'Otorinolaringoiatra). Dietro suo consiglio effettuare l'eventuale cura farmacologica e la necessaria dieta alimentare (con particolare attenzione anche allo stile di vita). Effettuare dei trattamenti osteopatici che in ambito viscerale tendono a stimolare i processi di autoguarigione innati nell'organismo, attraverso delle manovre specifiche sulla zona in disfunzione.
 
DAL PUNTO DI VISTA ALIMENTARE È IMPORTANTE
Ridurre al minimo l'assunzione di cibi grassi, quali latte intero e suoi derivati come formaggi, burro, mascarpone e panna. Ridurre il consumo di spezie, cioccolato,menta, liquirizia, cipolla, pomodoro, castagne,frutta secca, agrumi e alcuni frutti come kiwi,ananas, albicocche. Eliminare le bevande gassate, gli alcolici, il tè , il caffè e le spremute di agrumi in quanto irritano lo stomaco e scatenano i disturbi del reflusso. Preferire gli alimenti di media densità. Ridurre al minimo indispensabile il ricorso ai farmaci antinfiammatori antidolorifici, i cosiddetti FANS, in quanto favoriscono la produzione di acidi nello stomaco.
 
CONSIGLI:
Raggiungere e mantenere il peso ideale. Mantenere una postura eretta Non esagerare a tavola e preferire alimenti come minestre vegetali, riso condito con olio, zucchine con pesce bollito e prosciutto crudo privo di grasso. Andare a letto almeno due ore dopo aver cenato. Alzare la testata del letto di almeno 15 cm. Praticare attività fisica. Eliminare il fumo in quanto determina una riduzione della salivazione
Are you looking for the best website template for your web project? Look no further as you are already in the right place! In our website templates section you will find tons of beautiful designs - for any kind of business and of any style. You are in a unique place - join us today BIGtheme NET


Contatti Diretti

  Viale Europa 100 - Roma
  +39 06 45505261
   +39 3384161682
  +39 06 64011349

  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

VIRTUAL TOUR